cerca

Iraq: offensiva finale nel deserto contro le ultime trincee Isis

Tra le province di Saleheddin, Ninive e Anbar, al confine siriano

Bagdad (askanews) - L'Isis è in rotta su tutti i fronti ma la sua ultima resistenza è accanita. Il governo iracheno ha annunciato l'avvio dell'offensiva finale nei territori desertici occidentali al confine con la Siria per liquidare le ultime sacche di resistenza dello Stato islamico.

L'esercito iracheno, la polizia federale e le milizie paramilitari Hashed al Shaabi hanno iniziato a bonificare la regione di al Jazeera, tra le province di Saleheddin, Ninive e Anbar, ha reso noto il responsabile del Comando operativo congiunto, generale Abdelamir Yarallah.

Solo al termine di questa battaglia il primo ministro Haider al Abadi dovrebbe annunciare la totale sconfitta in Iraq del gruppo terroristico sunnita che, nel 2014, aveva messo sotto scacco l'integrità territoriale del paese.

Oggi, dopo aver perduto negli ultimi mesi ogni città e centro urbano sotto il loro controllo da tre anni, i guerriglieri di al Baghdadi si trovano bloccati in questa vasta regione desertica. Mentre oltre il confine siriano, le forze fedeli al regime di Damasco e le forze curde appoggiate dagli Stati Uniti stanno conducendo operazioni simili per eliminare l'Isis dalle campagne a nord dell'Eufrate, dopo avere liberato tutte le zone urbane.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni