cerca

Sostenibilità, Bernardo: una nuova fiscalità per l'ambiente

In Commissione Finanze una risoluzione che impegna il governo

Milano (askanews) - Una risoluzione bipartisan, che impegna il governo a una nuova fiscalità in campo ambientale, è stata approvata dalla Commissione Finanze della Camera con l'obiettivo di aiutare il passaggio - in tutti i settori - dai combustibili fossili alle energie alternative. La risoluzione, che vede lo stesso presidente della Commissione, Maurizio Bernardo, tra i firmatari prevede anche l'uso di bonus e strumenti premiali e detrazioni.

"Abbiamo approvato una risoluzione bipartisan - dice Maurizio Bernardo presidente Commissione Finanze della Camera - che va nella direzione di assegnare bonus fiscali e agevolazioni, anche con il meccanismo della detrazione, per il miglioramento dell'ambiente, per l'efficientamento energetico e per lo sviluppo della mobilità sostenibile, secondo quelle che sono le direttive europee e internazionali, fondamentali in una visione globale".

La Risoluzione prevede tra l'altro di dare un impulso importante alla mobilità elettrica, tramite lo sviluppo delle infrastrutture di ricarica e la realizzazione di un'App, a carico delle aziende erogatrici di energia, per la mappatura di tutte le colonnine a livello nazionale. Ma non solo: sono indicati anche strumenti diretti di incentivi e detrazioni.

"Quegli incentivi e detrazioni - prosegue Bernardo - che vanno a sostegno delle persone fisiche, penso anche alle agevolazioni per il cambiamento del combustibile per gli impianti non solo per la Pubblica Amministrazione ma anche per le case private. Il tema della mobilità elettrica diventa fondamentale

L'idea di una nuova fiscalità a sostegno dell'ambiente vede favorevole anche il viceministro all'Economia, Luigi Casero.

"Noi dobbiamo favorire la crescita e lo sviluppo del Paese attraverso attraverso una salvaguardia dell'ambiente e tutto ciò che circonda - sostiene Casero - L'uso dello strumento fiscale può essere utile e fondamentale per fare questo cercando di stimolare la gente a raggiungere questi abiettivi. Ritengo che attraverso azioni di stimolo e di sostegno a chi cerca di raggiungere un obiettivo siano più utili che non le azioni di divieto".

Bernardo ha annunciato e illustrato la risoluzione nel corso di un incontro a Milano per la nascita dello "Osservatorio Innovazione per l'Ambiente", la nuova associazione voluta da Salvatore Stivala per approfondire le tematiche ambientali in una prospettiva di sviluppo.

"Credo sia una cosa importante - ha aggiunto Bernardo - la nascita di una associazione che non guardi con sospetto le imprese, o l'amministrazione pubblica, ma di essere al fianco delle imprese e degli individui per sviluppare un sistema eco-compatibile, che riguarda da una parte la normativa attuale ma anche eventuali modifiche nello spirito delle direttive europee. L'idea è di costituire dei gruppi che vadano in quella direzione anche a tutela della salute".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni