cerca

"Dal cortile a Napoli", il nuovo show dei Legnanesi a Milano

Al Teatro della Luna dal 5 gennaio con una dedica a Totò

Milano (askanews) - Una nuova storia di ringhiera, che si snoda tra il cortile della famiglia Colombo e Napoli, è al centro del nuovo spettacolo de I Legnanesi "Signori si nasce e noi?" che inaugurerà il 2018 del Teatro della Luna di Milano, in scena dal 5 gennaio al 4 marzo. In occasione dei 50 anni dalla scomparsa di Antonio De Curtis, il trio composto da da Antonio Provasio (Teresa), Enrico Dalceri (Mabilia) e Luigi Campisi (Giovanni) rende omaggio a Totò già dal titolo dello spettacolo, e poi con i colori e le tradizioni di Napoli nella scenografia, un castello con un trono d'oro, e nei costumi, canzoni come la "Malafemmena", "O' sole mio" e "Funiculì Funiculà" come colonna sonora. La storia parte dall'8 marzo, compleanno della Teresa e festa della donna.

"C'è tutto in questo viaggio, pane amore e fantasia, si partirà sempre e comunque dal cortile dove la Teresa compirà gli anni, però le succederà una cosa molto particolare. La marchesa, che è la padrona napoletana del cortile, cercherà di fare infatuare il Giovanni, vorrà rubarlo alla Teresa, e ci riesce almeno fino ad un certo punto. Nella seconda parte andremo a Napoli, quindi si creerà una sinergia tra la napoletanità e la legnanesità, e la Teresa andrà a riportarsi a casa il suo Giovanni perchè l'amore trionfa. Lei dice sempre Giovanni è mio e lo gestisco io".

Con ritmo serratissimo il nuovo spettacolo, ricco di situazioni paradossali, affronta temi in grado di parlare a tutti, senza perdere l'occasione di pungenti frecciate alle debolezze della società di oggi, tra tradizione e attualità. Prima della passerella finale in smoking in cui gli attori si mostrano senza maschera, con l'ultimo siparietto a tre che, come da tradizione, è un momento quasi intimo per parlare al pubblico, per lasciare uno spunto di riflessione dopo tanta leggerezza.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500