cerca

Roberto Cacciapaglia: la mia musica classica che sconfina nel rap

N. 1 in classifica con nuova versione per piano di "Quarto tempo"

Milano (askanews) - La sua opera "Quarto Tempo - 10th Anniversary Deluxe Edition" è entrata al primo posto in classifica in Italia su iTunes Classic e nella top ten della classifica generale, conquistando i primi posti anche in Olanda, Francia e Stati Uniti: il maestro Roberto Cacciapaglia ritorna a dieci anni dall'uscita con una nuova versione del suo album, registrato negli Abbey Studios di Londra con la Royal Philharmonic Orchestra. "Il mio lavoro è molto legato ad una mia ricerca personale, è come una riscoperta del mondo, visto con occhi nuovi quando si cresce interiormente: io faccio una musica che considero un mezzo, non un fine, non solo un intrattenimento ma una crescita".

Il doppio cd oltre ai 12 brani originali contiene le interpretazioni per pianoforte solo di tutte le composizioni e una versione inedita di "The Boy who dreamt Aeroplanes - Il ragazzo che sognava aeroplani". Il titolo si spiega così. "Nel gesto del suono si può trovare un istante in cui passato, presente e futuro si annullano, un momento toccato da tutti per un attimo nella vita, entrando in una dimensione diversa: la musica può farci toccare dimensioni insondabili che di solito non frequentiamo".

Dimensioni che escono dalla musica classica: Cacciapaglia ha partecipato al brano "Second Chance (dont' back down)", contenuto nel nuovo album del rapper statunitense T-Pain. "Una delle caratteristiche del mio lavoro è sconfinare, non essere gerarchico, una musica che non sia settoriale ma aperta a tutti. Il rap mi piace molto perchè è un genere che tende a rompere gli schemi e non essere sempre schiavi di alcuni metodi è importante. La musica oggi spesso è vissuta come salvagente e rimaniamo in superficie ma se lo mollassimo e scendessimo come un sub potremmo cogliere le perle che in profondità può darci".

Da febbraio 2018 il maestro sarà impegnato in una tournée internazionale che parte dalla Russia, tocca la Cina per poi arrivare in Italia a marzo. Al termine seguiranno 4 date in America, a New York, San Francisco, Los Angeles e Toronto, poi sarà tempo di un nuovo disco. "Uscirà il mio nuovo lavoro a fine marzo, non posso dire il titolo ma è sempre sulla purezza del suono e la bellezza di questa arte che può darci tanto, soprattutto nella nostra epoca un po' scombussolata".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni