cerca

X-Factor nelle filiali Intesa Sanpaolo: a Vicenza con Esposito

Una chitarra emozionante e tanti giovani ad ascoltare

Vicenza (askanews) - E' stato Gabriele Esposito il protagonista a Vicenza della sesta tappa di eventi live "Diamo spazio alle passioni", che Intesa Sanpaolo organizza nelle proprie filiali con i concorrenti provenienti da X-Factor, il talent musicale di Sky di cui il gruppo bancario è per il secondo anno main sponsor.

"Sicuramente - ha detto il cantante ad askanews - qui è diverso dal palco di X-Factor, c'è un'atmosfera diversa ed è proprio ciò che piace a me: delle situazioni un po' intime, la gente veramente vicina, fisicamente, ma anche con l'anima perché sono io con la chitarra e loro davanti a me, veramente una cosa pazzesca".

Molto il pubblico che è accorso anche a Vicenza, per la soddisfazione di Renzo Simonato, direttore regionale per Veneto, Friuli Venezia-Giulia e Trentino Alto Adige di Intesa Sanpaolo.

"Il nostro motto - ci ha spiegato - è sharing, quindi condividere i momenti insieme. Ma io credo che sia importante per tre motivi principalmente: primo perché diamo la possibilità a questi ragazzi, che sono talentuosissimi, di raggiungere i propri sogni. Il secondo motivo è perché apriamo le filiali, che sempre di più si stanno svuotando, perché la digitalizzazione, soprattutto per il pubblico giovane, porta a una mancata visita alle filiali da parte dei giovani, e quindi questo è un modo per rientrare. Terzo e ultimo motivo, credo che il fatto che ci avviciniamo alla musica sia un fattore fondamentale, perché la musica unisce".

Particolarmente interessante anche il fatto che la serata vicentina si sia tenuta in uno storico palazzo della ex Banca Popolare di Vicenza - entrata nella galassia di Intesa Sanpaolo - e che dunque per la prestigiosa sede si sia trattato di una primissima volta in assoluto. Gabriele Piccini è il responsabile della ex Banca Popolare di Vicenza e della ex Veneto Banca.

"Noi siamo molto contenti - ha detto - che anche a Vicenza, e soprattutto in una sede della ex Popolare di Vicenza, avviene un evento importante che coinvolge la città, coinvolge i ragazzi. E' un segno di cambiamento molto forte, Intesa Sanpaolo ha voluto anche a Vicenza mandare questo segnale e noi lo cogliamo con grande affetto e speriamo che tutta la città lo apprezzi".

E tra le colonne e sotto lo sguardo dei dipinti antichi il 18enne Gabriele Esposito ci assicura di avere trovato una sua dimensione.

"Rispetto alla televisione - ha concluso il cantante - qui c'è sicuramente più musica, la si vive in modo diverso perché alla fine la musica non è competizione, ma condivisione".

Una condivisione che prosegue nelle tappe del tour per l'Italia: dopo Vicenza tocca a Palermo, Lecce e il gran finale di Milano.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni