cerca

Italia forma giovani in Vietnam per realizzare scarpe di qualità

Scalfarotto visita il centro Assomac di Ho Chi Minh City

Roma, (askanews) - La missione imprenditoriale in Vietnam ha fatto tappa al Binh Duong Lefaso Center di Ho Chi Minh City per visitare il polo tecnologico calzaturiero di Assomac, l'associazione dei costruttori italiani di macchine e accessori per calzature, pelletterie e concerie.

Un progetto nato con la commissione italo-vietnamita quasi tre anni fa e sviluppato da Assomac per formare, in Vietnam, lavoratori soprattutto giovani a realizzare scarpe di alta qualità con macchinari italiani. L'Italia è infatti famosa nel mondo per lo stile, ma anche per le macchine che consentono di produrre i beni dell'italian style, spiega il presidente di Assomac, Gabriella Marchioni Bocca.

"Se non insegnamo loro a usare le tecnologie innovative e anche sostenibili - afferma - non riusciremo mai a vincere la concorrenza di altri Paesi asiatici. Per abituarli a lavorare in un certo modo e con una certa logica e per riuscire a produrre con una certa qualità, l'unico modo era creare un centro di questo tipo".

Il centro è stato visitato dal sottosegretario dello Sviluppo economico, Ivan Scalfarotto, che ha premiato i primi 18 studenti che hanno superato il corso di formazione. "La creazione di un centro di questo genere, dove ci sono macchinari italiani sui quali si formano lavoratori e studenti vietnamiti - dice - da un lato aiuta le nostre imprese a far conoscere i propri prodotti, la propria tecnologia, quella che cerchiamo di vendere in tutto il mondo e che vendiamo con successo, dall'altro lato aiuta un Paese come il Vietnam, da poco entrato nella schiera dei Paesi a medio reddito, ma ancora nella fascia bassa, a migliorare la qualità dei suoi prodotti".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni