cerca

Al via la seconda edizione del Master in Digital Transformation

Il corso di Talent Garden sponsorizzato da Intesa Sanpaolo

Milano (askanews) - La trasformazione digitale è un passo indispensabile per le piccole e medie imprese italiane, che vedono l'innovazione anche come una risorsa per ridurre i costi aziendali. In quest'ottica si inserisce la seconda edizione del Master per formare esperti in Digital Transformation per il Made in Italy organizzato da Talent Garden con Intesa Sanpaolo come main sponsor. Il corso, articolato in 12 settimane d'aula, è stato presentato nella filiale della banca in piazza Cordusio a Milano. Fabrizio Paschina, responsabile pubblicità e Web di Intesa Sanpaolo.

"Nel momento in cui si parla di crescita di potenzialità, in un mondo come questo, fortemente digitale, e l'80% delle aziende sente la necessità di fare un salto di qualità - ha detto ad askanews - improvvisamente c'è bisogno di forze nuove, di talenti, non solo giovani, ma di persone che capiscano questo mondo nuovo imprenditoriale che si sta aprendo e il corso di formazione che fa Talent Garden e che noi sosteniamo va in questa direzione".

A guidare Talent Garden il fondatore e CEO Davide Dattoli, che ha sottilineato i buoni risultati della prima edizione del Master, punto di partenza per il nuovo programma di selezione.

"Il tema vero di questa edizione - ha detto - sarà continuare questo percorso aprendosi sia al cercare venti nuovi studenti, sia al cercare imprese che aiuteranno questa trasformazione digitale e che hanno voglia di innovarsi. Abbiamo fatto una ricerca durante il Master dello scorso anno alla quale hanno risposto più di 500 imprese italiane e abbiamo capito che oggi il digitale è una grande necessità che viene vista dalle imprese, ma spesso non si hanno gli strumenti per farlo. Crediamo che ripartire dalla formazione, ripartire dalle persone sia la sfida vera per costruire il Made in Italy del domani".

Se venti sono gli studenti ammessi al corso, 12 sono invece le aziende che avranno la possibilità di usufruire della consulenza di un gruppo di neo Digital Officier per una settimana a tempo pieno per sviluppare una soluzione digitale su misura. E durante il corso gli studenti potranno anche lavorare in Enel, nell'ambito del programma di Digital Customer Transformation. Nicola Lanzetta, responsabile Mercato Italia di Enel.

"Sostenere nuovi talenti in questo momento storico - ci ha spiegato - significa dare continuità al nostro operato. Quello che oggi presentiamo e che faremo nei prossimi mesi con Talent Garden è esattamente questo: noi come Enel pensiamo che per quanto il nostro sia un business vecchio sia indispensabile utilizzare nuove tecnologie e nuovi modi di pensare. Per fare questo abbiamo bisogno soprattutto di persone, di nuovi talenti, di nuovi mestieri".

In questo contesto cambia, in un certo senso, anche la stessa idea di banca.

"Una nuova definizione - ha concluso Fabrizio Paschina - è che la banca è sempre più una piattaforma di supporto ad altre piattaforme e quindi si integra con loro, ma in realtà sei obbligato a cambiare semplicemente perché sono cambiati i tempi, sono cambiate le persone, sono cambiate le opportunità".

Anche questo significa guardare al futuro con progetti consapevoli.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500