cerca

Cristina Donà è "Material Girl", il live per i 20 anni al Monk

A Roma una delle ultime tappe tour Tregua 1997-2017 Stelle buone

Roma, (askanews) - Si è concluso il tour di Cristina Donà "Tregua 1997-2017 Stelle Buone", dedicato ai suoi 20 anni di carriera, a 20 dall'uscita del suo primo album "Tregua". In una delle ultime date Cristina si è esibita a Roma, dove, nonostante una pioggia incessante, ad accoglierla ha trovato un pubblico caloroso e attento. Tra gli spettatori anche il collega Motta, l'autore de "La fine dei 20 anni", con il quale forse è in caldo qualche collaborazione, e la cantante Chiara Civello, per la quale Cristina ha scritto il pezzo "To be wild" contenuto nell'album Eclipse.

Sul palco del Monk Cristina si è esibita assieme a Cristiano Calcagnile alla batteria (suoi gli arrangiamenti del live), Lorenzo Corti alla chitarra - entrambi collaborano con Donà dagli esordi - Danilo Gallo al basso e Gabriele Mitelli alla tromba. Ospite speciale la cantante Chiara Vidonis, che oltre ad avere aperto il concerto ha duettato con Donà in "Labbra blu", pezzo di Federico Fiumani (ex Diaframma).

Nella scaletta della serata i successi di Donà come "Stelle buone", "Le solite cose", "Piccola Faccia", "Tregua", "The Truman show" e nel bis una inaspettata "Material Girl", un solo di chitarra e voce di "Universo" e "Il senso delle cose". E ancora, tra i bis, "Goccia", "Dove sei tu" e "Invisibile".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500