cerca

New Magic People Show: un tragicomico romanzo dell'Italia malata

Al Piccolo Eliseo di Roma il feroce avanspettacolo pop

Roma, (askanews) - Un ritmo vertiginoso da commedia nera: è il New Magic People Show che porta in scena al Piccolo Eliseo di Roma una carrellata di mostri drogati incarnati da quattro attori protagonisti. Tutti stretti nel microcosmo di un condominio claustrofobico, dal suddito televisivo, al consumatore globale, ai venditori di anime, per raccontarci il tragicomico romanzo dell'Italia malata di questi ultimi anni. Tony Laudadio: "Quello che succede all'inizio è che si ride. Poi la risata pian piano si trasforma nelle persone, magari dopo che sono andati via dal teatro, perché le riflessioni che vengono dopo queste risate sono piuttosto acide".

Enrico Ianniello aggiunge: "Facciamo tutti un po' tutto, madri, bambini, donne, anziani, con pochi elementi, cambiando la voce e l'atteggiamento."

Uno specchio dei nostri tempi tratto dall'opera del napoletano Giuseppe Montesano. Lallo e Gegé, le signore Torza, l'avvocato Morfo contro l'ultimo resistente, il dottor G.; schiavi del denaro, della piccineria e del consumismo, pronti a tutto per ottenere l'oggetto del desiderio, in una critica implicita dell'economia e della politica del nostro mondo. Luciano Saltarelli: "Gli uomini sono un po' vittime, un po' scemi, le donne ne escono un po' meglio; sono più motivate".

In scena con loro anche Andrea Renzi. La tragicommedia al Piccolo è la nuova versione del Magic People Show che da dieci anni il quartetto di attori porta in giro per l'Italia. Perché la situazione non è migliorata, dice Laudadio: "Purtroppo quello che è successo in questi anni è che la realtà è andata più veloce di noi, noi pensavamo di essere veramente eccessivi e invece fuori qua spesso era peggio. Abbiamo dovuto aggiornarlo anche per questo lo spettacolo".

In scena fino al 7 gennaio.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500