cerca

Liberia, ex calciatore-candidato Weah in corsa per la presidenza

Si attendono i risultati del ballottaggio, tra beghe e ricorsi

Monrovia (askanews) - I liberiani sono in attesa dei risultati del ballottaggio presidenziale, all'indomani del voto che ha visto opposti l'ex stella del calcio George Weah e il vicepresidente uscente Joseph Boakai.

Avviato subito dopo la chiusura delle urne, lo spoglio proseguirà nei prossimi giorni, in un paese che conta 2,1 milioni di elettori, fino alla proclamazione del successore di Ellen Johnson Sirleaf, unica donna capo di stato in Africa e premio Nobel per la pace nel 2011.

Il 22 gennaio Sirleaf cederà il potere al suo successore, eletto per sei anni. Weah, 51enne con un passato nel Milan e che nel 1995 ha vinto il Pallone d'Oro, si è aggiudicato il primo turno, senza tuttavia raggiungere il quorum necessario del 50 per cento dei voti per un successo senza ricorrere al ballottaggio.

Ricorsi e "beghe" legali hanno rinviato la consultazione. In 73 anni la Liberia, fondata da schiavi americani liberati nel diciannovesimo secolo, non ha mai avuto una transizione di potere agevole.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500