cerca

Cinema, "Mareyeurs indaga le cause profonde dell'immigrazione"

Il regista Matteo Raffaelli spiega l'idea del documentario

Roma, (askanews) - In Senegal i "mareyeurs" sono gli intermediari della vendita del pesce, ma il pesce - accaparrato al largo dell'Africa dalle multinazionali ittiche - sta finendo. Da questa realtà economica e sociale parte il documentario di Matteo Raffaelli "Mareyeurs", in concorso il 23-25 gennaio 2018 al FIPA - Festival International de Programmes Audiovisuels di Biarritz (Francia), per raccontare la storia di uno di loro, che decide di emigrare in Europa. Così il film, ha spiegato Raffaelli, cerca di "indagare le cause profonde dell'immigrazione in Europa e di come si potrebbero evitare attraverso un consumo consapevole".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500