cerca

Greta Gerwig, la geniale "Ladybird" che vola verso gli Oscar

Attrice e sceneggiatrice, è la quinta regista donna candidata

Roma (askanews) - E' attrice, sceneggiatrice, produttrice, doppiatrice e ora è la quinta donna candidata all'Oscar come regista. Greta Gerwig 34 anni, di Sacramento, è la nuova stella del cinema americano: il suo primo film, "Ladybird", che arriverà nei cinema italiani il primo marzo, è candidato all'Oscar anche come miglior film, miglior sceneggiatura originale, e per le interpreti, la protagonista Saorsie Ronan, e la non protagonista Laurie Metcalf.

La storia della protagonista di "Ladybird" somiglia molto a quella di Greta: una ragazza di Sacramento, buffa, anticonformista e molto determinata che vuole fuggire da quel mondo troppo convenzionale e ristretto e sogna New York e una vita in grande. Nel film tra umorismo e commozione fa emergere lo scontro madre-figlia, e le difficoltà per un'adolescente a trovare la propria strada nel mondo.

Anche Greta è geniale e anticonvenzionale, non la solita bionda di Hollywood. Woody Allen, che l'aveva diretta in "To Rome with love", l'ha definita la nuova Diane Keaton. Da 10 anni è protagonista della scena cinematografica indipendente americana insieme al compagno, il regista Noah Baumbach. Con lui ha scritto le sceneggiature di "Frances Ha" e "Mistress America", di cui è la protagonista e che l'hanno fatta notare per l'originalità delle sue interpretazioni. Negli ultimi anni è stata diretta da Mia Hansen Love, Rebecca Miller, Pablo Larrain. Ma lei, forte anche della vittoria ai Golden Globe, ora sa che la sua strada è dietro la macchina da presa. E la ragazza volitiva e geniale di Sacramento sicuramente saprà farsi strada anche tra gli uomini di Hollywood.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500