cerca

Tlc, Zte: Italia strategica. Sarà nostro principale hub europeo

De Sio: investiamo sui talenti per consolidarci nel paese

Roma, 23 gen. (askanews) - L'Italia è centrale nella strategia di crescita in Europa per Zte, il colosso cinese delle telecomunicazioni. Lo ha detto il direttore degli affari istituzionali di Zte Italy, Alessio De Sio.

"Zte a livello mondiale - ha detto De Sio - è uno dei più grandi player nel settore delle telecomunicazioni. Siamo quasi a 85 mila dipendenti nel mondo, sparsi in tutti i paesi. E' un gruppo che sta crescendo con dei ritmi vertiginosi. L'ultimo fatturato è di circa 14 miliardi di euro e addirittura in borsa, siamo quotati alla borse di Shenzen in Cina e Hong Kong, il titolo negli ultimi anni è cresciuto del 170%. Nelle telecomunicazioni, in Italia, è presente con Zte Italy. Noi abbiamo l'ambizione di dire che trasportiamo il futuro nel nostro presente".

L'Italia quindi è un paese attrattivo per il modello di business del gruppo cinese. "Qui ci sono condizioni molto importanti e molto positive per fare business - ha aggiunto De Sio -, perché siamo un grande gruppo globale che fa business e che porta la connessione e tutto l'aspetto tecnologico direttamente a casa tua. In Italia ci sono delle ottime condizioni di mercato e, soprattutto nell'ultimo anno, dalla corporation cinese è arrivato forte l'input a investire. Devo dire che da italiano questo mi fa piacere. Abbiamo una serie di attività in corso. La prima che è più legata alla nostra attività è quella di sviluppare il 5G. Noi siano fornitori di Wind 3 e Open Fiber per quanto riguarda il 5G. Stiamo effettuando una delle sperimentazioni avviata dal Mise su L'Aquila e Prato: questi sono i territori di nostra competenza e in più stiamo realizzando la rete di Wind 3 che porterà poi sui nostri device, i nostri smartphone, il segnale 5G. Questa è l'attività principale che sta sviluppando Zte, alla quale però e questa è una novità, affinchiamo una grande attività di ricerca e di investimento sui talenti italiani. Abbiamo realizzato due partnership molto importanti con due università prestigiose del nostro paese. Una è Tor Vergata, dove stiamo per aprire un training center per formare gli ingegneri del futuro nel settore delle telecomunicazioni e per aggiornare i nostri clienti sulle attività che portiamo dalla Cina in Italia. L'altro accordo riguarda invece l'università de L'Aquila, che nel settore delle Tlc è una delle università più prestigiose d'Europa. A L'Aquila tra l'altro apriremo, tra qualche settimana, il primo centro d'innovazione e ricerca sui 5G in Italia. Un anno fa Zte aveva in Italia circa 60 dipendenti. Oggi noi siamo oltre 600, con un ritmo di crescita gigantesco. Se qualcuno va sul profilo Linkedin di Zte Italia trova 18 posizioni aperte e stiamo cercando ancora personale. C'è un focus particolare sul nostro paese. C'è una volontà d'investire sui talenti italiani a cui diamo seguito assumendo nuove persone".

"L'Italia è considerato un paese strategico - ha concluso De Sio -. Zte è presente in tutto il mondo e nei nostri piani, nei nostri programmi, l'Italia deve diventare il principale hub europeo. Abbiamo 14 sedi in Tutta Italia, una grande sede a Roma sulla via Laurentina e da poco abbiamo aperto una sede, molto grande di oltre 2 mila mq a Milano, in viale Restelli. Quindi investiamo sui talenti, compriamo e affittiamo uffici per le nostre sedi, proprio perché siamo in Italia oggi ma soprattutto per rimanerci".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni