cerca

A una svolta le consultazioni per il governo in Germania

C'è tempo fino a martedì, poi manca il voto 440.000 iscritti Spd

Berlino, (askanews) - Conservatori e socialdemocratici tedeschi si sono detti fiduciosi di trovare in queste ore un accordo per formare una Grande coalizione, a più di quattro mesi dalle elezioni che hanno lasciato nell'impasse la Germania della cancelliera Angela Merkel.

La maratona negoziale del weekend non ha prodotto un accordo tra Cdu di Merkel, cristiano-sociali bavaresi (Csu) e il partito di centrosinistra Spd per una nuova edizione della Grosse Koalition, che i tedeschi chiamano affettuosamente GroKo.

L'esponente della Csu Alexander Dobrindt:

"La volontà c'è. Credo da parte di tutti, ma gli ostacoli sono ancora grandi, questo è il motivo per cui ci incontriamo oggi. Con la convinzione di volere una Grande Coalizione. E soprattutto, essendo consapevoli dell'enorme compito davanti a noi oggi. Oggi possiamo farcela o può tornare a essere difficile".

Per la Cdu, il partito di Merkel, parla Volker Bouffier:

"La mia impressione è che tutti stiano facendo sforzi. Se funzionerà, non lo so".

Due temi cari alla Spd continuano a rappresentare degli ostacoli: la riforma del sistema di assicurazione sanitaria e l'inquadramento dei contratti di lavoro a tempo determinato.

I conservatori di Merkel e la SPD di Martin Schulz speravano in origine in un accordo di coalizione domenica e puntano invece a oggi, si sono dati fino a domani come scadenza ultima. Ma anche in caso di accordo di coalizione la partita non sarà ancora vinta per Merkel, che da settembre cerca di trovare la maggioranza per governare per il quarto mandato dopo 12 anni al potere. L'accordo CDU/CSU-SPD dovrà ottenere ancora il via libera della maggioranza dei 440mila iscritti alla Spd con un voto postale tra febbraio e marzo.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni