cerca

I panda rossi nel mirino dei bracconieri in Asia

Scoperti tre esemplari di "volpi di fuoco" nel Laos

Luang Nahtha (Laos), (askanews) - Tre panda rossi, specie fortemente minacciata d'estinzione, sono stati tratti in salvo nel Laos a gennaio: queste "volpi di fuoco", come le chiamano i cinesi, sarebbero infatti entrate nel mirino dei bracconieri in Asia, secondo gli ambientalisti.

Il Laos, che confina con Cina e Vietnam, è il nuovo crocevia del commercio mondiale di fauna selvatica, ma la scoperta di panda rossi può dirsi eccezionale, secondo gli esperti.

E' durante un controllo di routine alla dogana, alla frontiera tra Cina e Laos, che sei panda rossi sono stati scoperti: solo tre di loro tuttavia sono sopravvissuti e sono stati trasferiti al santuario di Luang Prabang gestito dall'ong Free the Bears, nel nord del Laos, per essere curati.

L'ong ha diffuso un video dei tre panda minori sopravvissuti mentre mangiano foglie e frutta fresca.

Originario dell'Himalaya e del sud-ovest della Cina, questo mammifero dalla pelliccia rossa e grande come un gatto, si trova sulla lista rossa dell'Unione internazionale per la conservazione della natura (Iucn) dal 1960, soprattutto a causa della riduzione del suo habitat, ma anche per colpa dei bracconieri.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni