cerca

Fuorisalone, House in motion anima la Statale con la casa nomade

La mostra-evento di Interni giunta al suo 20esimo appuntamento

Milano, (askanews) - L'Università Statale di Milano si anima nei giorni del Salone del Mobile grazie a una mostra-evento organizzata dalla rivista Mondadori Interni e giunta quest'anno alla sua ventesima edizione. House in motion, questo il titolo esplicativo scelto per questo appuntamento, riunisce installazioni sperimentali e interattive di architettura e design, frutto della collaborazione tra progettisti di fama internazionale, aziende di riferimento, istituzioni e start-up. Nel cortile d'onore dell'ateneo milanese il concetto di casa intesa come spazio trasformabile e al tempo stesso nomade, è declinato in molteplici forme. Al centro del giardino il "Future Space" di Peter Pichler mostra le potenzialità del legno in una struttura articolata in tre ali distinte, che trae ispirazione dagli elementi fondamentali dello stile rinascimentale. Sempre nel cortile d'onore è possibile ammirare My Dream Home, 12 container sovrapposti in una installazione ideata dall'architetto Piero Lissoni che suggerisce un concetto astratto di abitazione, ispirato dai colori intensi delle case di Haiti. E poi ancora la scatola di lacca di Davide Rampello, o l'installazione Alla scoperta dell'infinito progettata dall'architetto Lorenzo Damiani per Ikea, Visionair di Elica realizzato dallo studio romano Labics, piuttosto che l'omaggio di Christoph Radl ad Alessandro Mendini con l'applicazione ai portali barocchi che conducono all'Aula Magna della Statale di un decoro che richiama la famosa Proust Chair del pluripremiato architetto milanese. Entrando nella hall dell'Aula magna Face to Face di Mario Bellini propone al visitatore un 'faccia a faccia' con due facciate, una di inizio e una di chiusura, schematicamente uguali ma diverse, una in legno di bambù e l'altra in lamiera di alluminio stirata, come fossero due volti che segnano confini, tra privato e pubblico dentro e fuori.

Ma la mostra evento di Interni quest'anno non si esaurisce solo negli spazi della Statale, anima anche l'Orto Botanico di Brera e l'Audi City Lab in Corso Venezia per tutta la durata della Design week.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500