cerca

il retroscena

Toto Cutugno: "Scrissi L'Italiano per Celentano ma lui la rifiutò"

La canzone nata per caso in un ristorante

"Questa canzone è nata in Canada, per Celentano. Eravamo a mangiare con i miei musicisti, i ragazzi portavano sempre la chitarra. E ho detto: dammi la chitarra, ho fatto un La e ho canticchiato lasciatemi cantare... Poi ho preso un pezzo di carta e ho scritto le note. L'abbiamo fatta per Celentano. Lui la sente e mi dice: questa canzone e non la farò mai, perché non ho bisogno di dire sono un italiano vero, la gente lo sa". A raccontare il retroscena di una delle canzoni più cantate di sempre è stato lo stesso Toto Cutugno a "Che tempo che fa

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni