cerca

Salvini: mi piacerebbe un ministro della Lega per i rimpatri

"Che si occupi di sicurezza e confini, sarebbe garante"

Roma, (askanews) - "Adesso c''è il rischio che ricomincino gli sbarchi, avete visto le minacce che arrivano da Bruxelles da qualche commissario: l'Italia deve continuare a calare le braghe, far finta che non ci siano confini. Non è così - puntualizza Salvini - nel programma di governo c'è scritto. Mi piacerebbe un ministro della Lega che si occupi di sicurezza e confini che ne sia garante".

Così Matteo Salvini in un video su Facebook ribadisce che per la Lega la priorità e combattere l'immigrazione clandestina ma ammette che non sarà così semplice.

Le ricette sono "per i delinquenti solo una via: ritornare a casa, richieste di asilo più veloci, allontanamento dalle nostre carceri dei troppi stranieri, assunzione di giudici per avere processi più veloci e una stretta all'immigrazione clandestina che è un business miliardario".

Infine dal leader della Lega una promessa: "Se parte un governo con la Lega i 5 miliardi di spesa previsti dalla sinistra per l'accoglienza vengono tagliati o almeno dimezzati per mettere soldi sul capitolo rimpatri, allontanamenti, espulsioni".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500