cerca

scontro comune-regione

Trasporti e rifiuti, la Raggi attacca Zingaretti: "Roma soffre"

"Porteremo a breve i dossier su rifiuti e trasporti sui tavoli del Governo perché purtroppo in questi giorni stiamo assistendo a una brutta prova della Regione sui trasporti". Così la sindaca di Roma Virginia Raggi a margine dell'inaugurazione del parco di Tor Marancia. "Purtroppo in questi giorni stiamo assistendo ad una brutta prova della Regione sui trasporti. Quando Zingaretti era venuto in Campidoglio per iniziare a trovare delle tematiche comuni sulle quali inaugurare questo nuovo corso della sua nuova legislatura regionale - ha aggiunto la Raggi - avevamo messo appunto le ferrovie ex concesse, che dovevano venire a Roma, e invece abbiamo scoperto con nostro grande sconcerto che il presidente ha deciso di metterle a gara". "Tutto questo quando siamo ancora in attesa dei 180 milioni di euro che la Regione dovrebbe investire sulla Roma-Lido e che non è stato fatto".

Anche sul tema dei rifiuti. "Sul tema dei rifiuti c'è questo piano del 2012 che deve essere attuato", ha ricordato la sindaca: "Alla Regione è stato detto con una prima sentenza del Tar nel 2016, con una seconda sentenza nel 2018. Sappiamo che il presidente Zingaretti avrebbe avviato dei contatti con una delle aziende laziali per sbloccare questo piano del 2012 ma a oggi Roma non ha avuto alcun tipo di risposte. Sappiamo anche che ci sono stati contatti tra la Regione Lazio e la Regione Puglia, ma oggi a più di un mese di distanza c'è ancora questo rimpallo tra le due amministrazioni, e sapete bene che Roma ha avuto un aumento di rifiuti di più del 10% rispetto all'anno scorso, un aumento considerevole per cui abbiamo bisogno di altri sbocchi che sono competenza della Regione", ha concluso Raggi. "Se il presidente Zingaretti non vuole fare gli interessi di Roma che è la Capitale d'Italia ma soprattutto la città più importante del Lazio lo dica chiaramente: Roma sta soffrendo e Ama fa il massimo trattando più rifiuti possibile". "Credo che il Governo possa fare non solo attività di moral suasion - ha spiegato Raggi - ma nel momento in cui noi diciamo che abbiamo bisogno di ridisegnare e di ridefinire le competenze deve capire che ci sono alcuni rapporti Governo-Regione-Comune che non possono essere sempre frutto di una triangolazione a volte troppo complessa".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500