cerca

L' Abitacolo

Fico, aiutaci! Gli onorevoli
romani furiosi con Il Tempo

Li ha scatenati la nostra proposta di fare saltare i rimborsi residence e hotel per loro

Non spendono quei soldi, perché già abitavano a Roma. Ma tutti li vogliono. Anche una M5s

Appello al presidente della Camera, Roberto Fico: ci dia una mano a fare capire ai suoi deputati residenti a Roma e provincia (stessa cosa per i senatori), che è buon senso non pagare a loro la diaria per le spese di soggiorno a Roma (3.500 euro mensili), semplicemente perché loro a differenza dei colleghi, non hanno quella spesa. E che non ha senso nemmeno pagare a loro i rimborsi taxi (1.100 euro al mese) per raggiungere l'aeroporto più vicino e imbarcarsi su un aereo che li porti a Roma: vivono già a Roma e provincia, e per andare in Parlamento non hanno bisogno di alcun aereo. Il solo fatto di averlo proposto qui nell'Abitacolo li ha fatti insorgere tutti senza distinzione di gruppi contro Il Tempo. E non c'è nulla da fare: anche a costo di sembrare ridicoli, questi sostengono di avere troppe spese da potere rinunciare a quei 4.600 euro netti al mese. Lo dicono a sinistra come spiega Stefano Fassina (che fa pure confusione fra un rimborso e un altro). Lo dicono a destra, come sostiene la romana Renata Polverini che allude a non ben specificate spese a cui sarebbe costretta in città da quando è stata eletta alla Camera. Ma c'è perfino una senatrice del M5s sulla stessa linea degli infuriati per questa proposta de Il Tempo: è Elena Fattori, eletta nei castelli romani, a pochi km da Roma (Genzano). Lei sostiene di avere un fracco di spese per raggiungere la capitale, e di metterci più di un'ora perché c'è molto traffico. D'accordo: ma perché mai dovrebbe intascare 3.500 euro al mese di diaria, che serve per pagarsi hotel, residence o una casa nel centro di Roma? La Fattori continua infatti a vivere a Genzano, e lì è la casa dove torna ogni sera. Però a quei soldi non vuole rinunciare. Per fortuna Fico ha convocato per il 15 marzo una riunione dell'ufficio di presidenza che punta a fare ordine anche sulla diaria e sui rimborsi taxi, oltre che su altre indennità extra. Presidente, ce la darebbe una mano in questas battaglia di buon senso?

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500