cerca

Il ricordo pungente del procuratore di Palermo

Falcone, Lo Voi: dopo di lui
troppi pm cattivi imitatori

Molti hanno tentato di scimmiottare Giovanni e Paolo Borsellino

Lui non si sarebbe mai fatto scappare alla stampa la notizia di una indagine fino al deposito degli atti

Perché i primi nemici di Giovanni Falcone in vita sono stati in molti casi suoi colleghi magistrati? Francesco Lo Voi, che fu uditore del primo Falcone giudice e che oggi è il capo della procura di Palermo, ha raccontato una sua idea in occasione di una presentazione di un libro di Maria Falcone in un video finora inedito: "Sapevano benissimo di non essere bravi come lui" o come Paolo Borsellino. Quindi li invidiavano, che è sempre una brutta malattia. Ma peggio ancora hanno fatto secondo Lo Voi i magistrati che hanno cercato maldestramente di scimmiottare Falcone non avendone la qualità: "sono apparsi ridicoli", sostiene il procuratore. A chi si riferisce Lo Voi? Non cita nomi, ma dice che questo è accaduto anche e soprattutto "negli anni dopo il 1992". E aggiunge che negli uffici di questi imitatori i verbali volant, mentre da quello di Falcone, che pure aveva ottimi rapporti con i giornalisti, non usciva mai nulla prima del tempo...

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500