cerca

Consiglio dei ministri speciale

Conte, che gran sorpresa
ha fatto ai disabili del Fiaba

Il premier è sceso in piazza per la giornata contro le barriere architettoniche, poi li ha portati nel palazzo

Giuseppe Trieste (Fiaba) felice: "nessuno prima di lui ci ha trattato così. Giornata da ricordare"

Domenica 6 ottobre era il 17° Fiaba day, la giornata contro le barriere architettoniche. Una festa con molta musica di accompagnamento, che come ogni anno si è svolta a piazza Colonna. Ma questa volta c'è stata una doppia sorpresa. Vedendoli parlare sul palco lì sotto dalla finestra del suo studio, il premier Giuseppe Conte è sceso in piazza con un'improvvisata per portare il suo saluto. Lì ha voluto pure sperimentare le manovre di pronto soccorso che insegnavano in uno stand: "Sono padre, meglio che le conosca", ha sorriso. Ma la sorpresona è arrivata dopo: Conte ha invitato un gruppo di disabili, fra cui due ragazzine sulla sedia a rotelle, a visitare palazzo Chigi. Lui stesso ha fatto da Cicerone, e a un certo punto li ha portati tutti nella stanza del Consiglio dei ministri, facendoli sedere dove di solito ci sono i ministri per le riunioni. Ha suonato la campanella e aperto i lavori di un eccezionale consiglio dei ministri dei disabili. Entusiasta il presidente del Fiaba, Giuseppe Trieste, che sorride: "Giornata memorabile. Non era mai capitato che un premier ci facesse questa sorpresa. Sono restato positivamente stupito anche perché è venuto da noi come persona che sembrava davvero sincera, e non come il solito politico che ci diceva due cose di circostanza...".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500