cerca

Rivolta della gente in piazza

Militanti leghisti come i grillini
uniti dal "dàje" a noi giornalisti

Ma una signora della Corte dei Conti fa autocritica: anche noi dovremmo lavorare di più

"Non raccontate mai la verità, e anche in tv direte che siamo quattro gatti e non contiamo nulla. Come il nostro voto..."

Una cosa di sicuro accomunava la piazza di centrodestra riunita a San Giovanni da Matteo Salvini alle tante piazze del M5s che abbiamo visto in questi anni: la rabbia contro i giornalisti. La gente comune dell'uno e dell'altro fronte non si fida più degli operatori dell'informazione, accusati di essere troppo ideologici e di distorcere la realtà dei fatti. Sulla stampa come in tv ("tanto direte che siamo pochi, quattro gatti che non contano nulla"). A dire il vero non è che abbiano proprio torto, perché più di una accusa che arriva da quelle piazze un po' di fondamento lo ha. Ma non tutti i giornali e i giornalisti sono uguali, esattamente come dalle fila della gente comune (bella gente) che critica ognuno è diverso dall'altro. Ecco in questo filmato una signora davvero diversa da tanti: lavora alla Corte dei Conti e ha un senso del merito e della produttività mica così comune nelle fila dello Stato... Complimenti anche al suo coraggio di manifestare le idee in cui crede! (Franco Bechis)

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500