cerca

E' emergenza, ma nessuno fa nulla

Romani, non pagate la Tari
Sui rifiuti qualcuno si sveglierà

Visto il menefreghismo di tutte le istituzioni, l'unica è la rivolta fiscale

Tutte le autorità- il comune guidato da Virginia Raggi, la Regione guidata da Nicola Zingaretti, e perfino il governo guidato da Giuseppe Conte continuano a negare che a Roma ci sia emergenza rifiuti. Cosa che invece è sotto gli occhi dei cittadini che abitano in gran parte dei quartieri della capitale. Ultima prova un nuovo giro davanti ai cassonetti di Roma Nord avvenuto nella giornata di domenica 30 giugno, a 11 giorni dal primo tour che proprio negli stessi siti abbiamo filmato. Nessuno è passato a raccogliere la spazzatura in un arco di tempo così largo e ovviamente la situazione è ancora peggiorata. Forse un'arma di pressione però di fronte alla negazione dell'evidenza i cittadini della capitale l'hanno: proprio in questi giorni stanno arrivando a casa loro i bolettini per pagare la prima rata della Tari, la tassa che dovrebbe avere come corrispettivo proprio la raccolta dei rifiuti. Nessuno versi un euro finché il servizio non viene svolto con regolarità. Prima di pagare bisogna vedere cammello, come si dice in un proverbio. Forse un po' di rivolta fiscale farà snobbare meno l'emergenza rifiuti...

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500