cerca

San Giulio a Monteverde

"Con il nostro presepe vivente rimettiamo in piedi la chiesa"

"Ci stava per crollare la chiesa in testa. I lavori sono iniziati nel 2016, e i costi sono lievitati in relazione alle esigenze. Di questi tempi è difficile recuperare denaro. Abbiamo intrapreso una raccolta fondi, da qui è nata l’idea del presepe vivente". Maria Massari, volontaria della parrocchia di San Giulio a Monteverde, ripercorre la travagliata storia dei fedeli del quartiere uniti insieme per rivedere in piedi la loro chiesa, raccontata oggi su Il Tempo.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500