cerca

martire dell'europa libera

A Roma le istituzioni dimenticano il sacrificio di Jan Palach

Cinquant'anni fa il giovane patriota cecoslovacco si diede fuoco in piazza Venceslao, a Praga

Cinquant'anni dopo le istituzioni dimenticano Jan Palach il giovane patriota cecoslovacco che nel gennaio del '69 si diede fuoco in piazza Venceslao, a Praga, in segno di protesta contro il regime comunista e la violenza totalitaria. "Uno dei simboli non solo della resistenza anti-sovietica della Cecoslovacchia, ma di tutti coloro che nel mondo, per difendere i valori supremi di libertà e democrazia, hanno combattuto contro ogni tirannia" dichiara l'ex sindaco di Roma Gianni Alemanno che...

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500