cerca

scintille in tv

Epica. La Meloni a "Otto e Mezzo" zittisce Lilli Gruber

Volano parole grosse tra la giornalista e la leader di Fratelli d'Italia

Botta e risposta a "stelle europee" tra Lilli Gruber e Giorgia Meloni nel corso della trasmissione “Otto e Mezzo” su La 7. I rapporti tra l’Italia e l’Unione Europea hanno infiammato il faccia a faccia portando le due donne ad alzare i decibel della voce. La leader di Fratelli d'Italia ha detto: "Lungi da me difendere il governo gialloverde, ma le ricordo che l'Europa costrinse quel governo a passare da un deficit di 2,4% del Pil a 1,4% del Pil. Con Matteo Renzi il deficit era del 2,5%, e all'Unione europea andava bene. Conte parte da un deficit del 2,2%, e voglio vedere cosa dirà l'UE: ad occhio dirà che andrà bene, perché quando un governo fa gli interessi di Francia e Germania ti lascia passare. Si chiama ricatto, non Unione Europea”. La Gruber, visibilmente contrariata, ha replicato: “Mi scusi, ma sta dicendo delle sciocchezze. Dire che 25, 26, 27 paesi fanno gli interessi della Germania è una sciocchezza. Tutti i parametri erano diversi e il dato sulla crescita era positivo”, mentre Beppe Severgnini, in collegamento, se la rideva sotto i baffi. Ma la Meloni ha ribattuto: “Non si permetta, sono stufa di sentirmi dire che dico sciocchezze! Argomenti nel merito”. Lilli Gruber ha spiegato di nuovo: “Ci sto provando, ma non mi ascolta! I parametri erano diversi. Figuriamoci se voglio stare qui a litigare con lei”. E la Meloni: “No, i dati erano tutti peggiori”.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500