cerca

L' omicidio di Luca Sacchi

Cercasi verità su Anastasiya
Per i pm settimana decisiva

Partono i nuovi interrogatori di tutti i protagonisti del delitto della Caffarella

La fidanzata non ha convinto: angelo finita in una brutta storia, o ha un volto nascosto?

Potrebbe essere la settimana decisiva per le indagini sul delitto della Caffarella, in cui ha perso la vita il povero Luca Sacchi. I pubblici ministeri interrogheranno nuovamente i due ragazzi romani arrestati, che hanno prima colpito con una mazza da baseball Luca e poi gli hanno sparato con modalità che fanno pensare a una vera e propria esecuzione. Ma sfileranno davanti agli inquirenti anche tutti i testimoni di quella maledetta sera, per cui potrebbe presto cambiare la posizione giuridica. Fra questi naturalmente anche la fidanzata di Luca, la ragazza di origini ucraine ma ormai padrona di un perfetto romanesco, Anastasiya Kylemnyk, che nelle prime ore ha fornito una versione della aggressione di quella sera che suscita parecchi dubbi e non trova alcun riscontro nei filmati delle telecamere di sorveglianza finora consultati. Anastasiya è una ragazza dai mille volti, come dimostrano le stesse foto e filmati da lei postati sui profili dei suoi social, e ha messo in crisi anche i genitori di Luca, che non sanno se poterle credere o no dopo tanti anni in cui l'avevano allegramente accolta in casa. Sembra una indagine da romanzo, ma i pm alla fin e dovranno scoprire se la fidanzata bionda che di tanto in tanto si tinge di rosso i capelli e che Luca tanto amava è un angelo finita in una brutta storia o angelo non è per nulla, e ha qualcosa di utile da raccontare in questa storia spiegando con verità le ore precedenti a quella teribile e ingiusta fine.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500