cerca

l'esplosione della cascina

"Siamo tutti cotti, correte". L'audio choc del carabiniere ferito ad Alessandria

Roberto Borlengo è intrappolato sotto le macerie e chiede aiuto

"Manda qualcuno perché è esploso tutto, manda tutti, son feriti, son feriti, siamo tutti feriti. Tutti quanti. Manda veloce". È l’audio della telefonata che il carabiniere Roberto Borlengo, intrappolato sotto le macerie, fa alla centrale operativa pochi istanti dopo l’esplosione della cascina in via San Francesco D’Assisi, a Quargneto, ad Alessandria.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500