cerca

SUPERPODIO... IN PILLOLE!

Ecco il segreto del premier Conte per svegliare i suoi ministri...

L'ultima trovata di Palazzo Chigi

Il premier Giuseppe Conte ha ordinato 27mila caffè. Tutte Nespresso: una fornitura che comprende, nello specifico 24mila cialde di "ristretto" e 2.800 di decaffeinato. Sarà colpa dei vertici notturni, a cui sono costretti il professore e i suoi ministri nel tentativo di trovare il compromesso nella maggioranza?

Che i tempi siano cambiati è evidente dal fatto che negli ultimi sei mesi passati a Palazzo Chigi nel 2018, l'allora presidente del Consiglio Paolo Gentiloni acquistò 8.550 cialde, di caffè: 5.100 ristretti e 3.450 decaffeinati. Come precisa la determina del Dipartimento per i servizi strumentali, pubblicata il 4 febbraio scorso, "è stata rappresentata la necessità di procedere all'approvvigionamento di beni alimentari (caffè in cialde) per reintegrare le scorte da utilizzare in occasione di incontri istituzionali presso le sedi della presidenza del Consiglio dei ministri così da soddisfare il fabbisogno per l'anno 2020". Costo: poco più di 10mila euro.

Ma così non c'è pericolo che Giuseppe Conte e i suoi ministri diventino troppo nervosi?

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500