cerca

non chiude il brasile

Bolsonaro controcorrente: basta isterie, il coronavirus è solo un'influenza

Il presidente brasiliano, Jair Bolsonaro, non cambia idea: il Coronavirus è come un'influenza, non serve chiudere tutto. Il capo del governo ha dichiarato ancora di essere convinto che la preoccupazione per il Covid-19 sia esagerata e ha accusato i media brasiliani di avere tentato di alimentare l'isteria nazionale. "Il virus è arrivato, lo stiamo affrontando e passerà presto. Le nostre vite devono continuare, i posti di lavoro dovrebbero essere mantenuti", ha affermato in un discorso trasmesso in tv. Per il presidente alcuni stati brasiliani dovrebbero abbandonare la loro politica della "terra bruciata" che proibisce il trasporto pubblico, prevede la chiusura di attività commerciali e scuole e l'isolamento in casa. Finora in Brasile si sono registrati oltre 2.200 contagi e 46 morti.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500