cerca

La futura ministra: "Sparirà"

Azzolina come Fassino
"Il mio malaugurio al Pd"

Oggi vedendo il Pd Enrico Berlinguer si rivolterebbe nella tomba. Ma tanto il partito sta per scomparire. Ecco in sintesi la previsione che fece il futuro ministro dell'Istruzione Lucia Azzolina nemmeno troppo tempo fa: l'8 febbraio 2019. Ma Nicola Zingaretti può dormire sonni tranquilli, perché la previsione ricorda tanto quelle di Piero Fassino, il re del pessimismo che porta fortuna a quelli cui getta il malaugurio. Ma certo l'Azzolina è andata giù pesante, arrabbiata per alcuni interventi dell'epoca dei futuri alleati di governo: "Enrico Berlinguer si rivolterebbe nella tomba con questo Pd", e ancora: "Siete un partito in via di estinzione, una specie di dinosauro preistorico che studieranno presto nei libri di storia". Finale: "Buona vita al Pd... per quella vita che vi resta!". Può anche essere che il Pd non se la stesse passando troppo bene all'epoca. Ma a fare loro la respirazione bocca a bocca salvando loro la vita e ritardando assai le celebrazioni storiche è stata proprio la Azzolina insieme al Movimento 5 stelle di cui è portavoce. Un salvataggio per altro ben ricompensato ora, con la poltrona da ministro che può fare sparire ogni rabbia di un così recente passato...

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500