cerca

l'iniziativa

I centri commerciali e Croce rossa italiana insieme vincono la gara di solidarietà

Donazioni per oltre 475mila euro

Ha dato ottimi risultati l’iniziativa di charity e solidarietà, nata dalla collaborazione tra la Croce Rossa Italiana e i Centri Commerciali d’Italia associati al CNCC, con l’obiettivo di promuovere la cultura della cittadinanza attiva, utilizzando gli spazi di aggregazione dei centri commerciali e outlet. Sono stati raccolti in totale donazioni per oltre 475mila euro dai Comitati Locali CRI e dai centri commerciali che hanno aderito all’iniziativa. 

La campagna, nata con lo scopo di promuovere i valori umanitari e aumentare il coinvolgimento della popolazione rispetto ai bisogni della propria comunità, ha visto coinvolti oltre 1.800 volontari della CRI e 218 Comitati Locali presenti nei 313 centri commerciali aderenti all’iniziativa nelle due domeniche del 17 e 24 febbraio. 

In ogni postazione sono state organizzate numerose attività di promozione di stili di vita sani, quali ad esempio la misurazione della pressione arteriosa, donazione del sangue, lezioni informative di primo soccorso (rianimazione cardio-polmonare, manovre di disostruzione pediatriche, uso del defibrillatore semi-automatico). Grande la partecipazione dei visitatori, che sono intervenuti in prima persona in attività molto coinvolgenti: ad esempio, in alcuni centri commerciali sono stati organizzate demo di primo soccorso in stile “flash mob”, con manovre di rianimazione cardio-polmonare effettuate a tempo di musica. 
I Centri Commerciali, Retail Parks e Factory Outlet italiani sono in grado di generare un volume d’affari pari a 51 miliardi di Euro al netto di IVA con 35.000 negozi, che rappresenta il 3,5% del PIL nazionale. Un comparto in costante crescita, con oltre 553.000 dipendenti diretti su tutto il territorio nazionale e 2 miliardi di presenze annue. 
L’iniziativa tenutasi nelle due domeniche di febbraio è stata un’occasione concreta per dimostrare che gli spazi del retail possono trasformarsi in luoghi di promozione di buone pratiche e di diffusione di attività a sostegno della prevenzione e della cura della salute. 

Commenta Massimo Moretti, Presidente CNCC: "Siamo orgogliosi di aver realizzato e organizzato con la Croce Rossa Italiana, per la prima volta in Europa, un evento unico su tutto il territorio nazionale, per sostenere una buona causa con un aiuto concreto. Il nostro progetto ha voluto coinvolgere i visitatori dei centri commerciali con iniziative che vanno aldilà del semplice shopping: i nostri centri sono sempre più delle piazze, dei luoghi di aggregazione sociale che accolgono i nostri concittadini. Abbiamo sempre promosso eventi ed attività di responsabilità sociale e in molte occasioni, ci siamo resi portavoce di tematiche di interesse nazionale, promuovendo attività quali ad esempio quelle contro la violenza sulle donne e il cyberbullismo". 

Commenta Flavio Ronzi, Segretario Generale della Croce Rossa Italiana CRI: “Sono state due domeniche eccezionali - commenta Flavio Ronzi, Segretario Generale della Croce Rossa Italiana - di confronto e incontro tra i nostri volontari e le migliaia di persone che sono entrate in contatto con le molteplici attività della Croce Rossa Italiana. Un'occasione per conoscere e, allo stesso tempo, contribuire con una donazione a favore dei progetti a tutela della salute che i nostri Comitati, distribuiti in tutto il Paese, portano avanti quotidianamente. Ringrazio il CNCC per il sostegno concreto e per aver contribuito a creare momenti di scambio e condivisione attraverso i quali la CRI ha potuto essere presente e visibile in oltre 300 centri commerciali”.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500