cerca

la cerimonia

Premio Laurentum per la poesia

Al Senato, premiati Piero Angela, Giovanni Minoli Antonio Colinas, Alba Donati, Simona Agnes e Andrea Delogu

Si è svolta il 10 dicembre scorso, con la brillante conduzione di Roberta de Matthaeis, conduttrice televisiva e radiofonica, la cerimonia di consegna del Premio Laurentum, la storica rassegna dedicata alla poesia, arrivata alla sua trentatreesima edizione, con il sostegno di SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori.

Nella Sala Koch del Senato della Repubblica il Presidente della Giuria, Dott. Gianni Letta, insieme al Direttore del Premio, Roberto Sergio hanno consegnato tutti i riconoscimenti più prestigiosi.

La qualificata Giuria del Premio Laurentum, storica rassegna di poesia, composta, oltre che da Gianni Letta, da Angelo Bucarelli, Corrado Calabrò, Luca di Bartolomeo, Simona Izzo, Paolo Lagazzi, Davide Rondoni e Roberto Sergio ha deciso di consegnare il Premio “Alla Carriera” edizione 2019 a Piero Angela, celeberrimo divulgatore scientifico, giornalista, scrittore e conduttore televisivo.

“Piero Angela – ha commentato Roberto Sergio – con il suo eccelso giornalismo scientifico ha dato vita, nell’ambito della televisione italiana, ad un filone documentaristico in stile anglosassone di straordinario successo nel difficile compito di appassionare ed acculturare su temi difficili e impegnativi il largo pubblico, contribuendone alla crescita ed alla formazione. Angela ha vinto una delle scommesse più ardue e complesse per chi si dedica al servizio pubblico di qualità”.

Il Centro Culturale Laurentum ha inoltre assegnato il Premio I Valori della Cultura 2019 a Giovanni Minoli, volto storico del giornalismo italiano ed eccellenza nei programmi televisivi di approfondimento, nelle inchieste e nelle interviste. “In questo caso – ha aggiunto Sergio – abbiamo inteso dare un riconoscimento all’enorme impegno profuso da Minoli nel corso della sua lunga e prolifica carriera, per trasformare la Storia e l’attualità in spettacolo per tutti con qualità linguistica e certezza di contenuto. Un riconoscimento assegnato per una vita spesa a svolgere un servizio di enorme valore per il pubblico italiano attraverso una programmazione di eccellenza con progetti editoriali e produttivi unici in Europa, creati per ricordare il passato, capire il presente e progettare il futuro.”

Nel 2019 ricorrono due bicentenari importanti per la poesia e quindi per la cultura mondiale. Nel 1819 John Keats, il poeta inglese vissuto e sepolto a Roma, pubblica l'"Ode all'urna greca". E soprattutto quel che riguarda noi più da vicino: nasce, sul colle dietro la dimora di famiglia a Recanati, l'Infinito, dall'arte del ventenne Giacomo Leopardi. In un anno così importante, dunque, si è deciso di conferire due premi all'opera poetica di grandi autori della nostra poesia contemporanea e l’intento celebrativo del Centro Culturale Laurentum si colora di una speciale gioia e commozione.

Per il Premio Dante Alighieri, istituito nel 2011 dal Centro Culturale Laurentum, da un'idea del Prof. Davide Rondoni, poeta di chiara fama e giurato del Premio Laurentum per la poesia, il riconoscimento è stato consegnato all’illustre artista straniero, lo spagnolo Antonio Colinas, autore prolifico e pluripremiato di poesie, romanzi, saggi e memorie e fine traduttore anche di autori italiani, fra i quali il caso vuole che, oltre a Salvatore Quasimodo, ci sia proprio Giacomo Leopardi. Il Premio Laurentum “Dante Alighieri”, teso a dare un riconoscimento ad un poeta che con la sua opera abbia contribuito significativamente alla valorizzazione della poesia contemporanea, è stato consegnato nelle passate edizioni ai celebri poeti Ol’ga Sedakova (2011), Fernando Bandini (2012), Franco Loi (2013), Giampiero Neri (2014) , Maran Al Masri (2015), Ersi Sotiropoulos (2016), Giancarlo Pontiggia (2017) e e Umberto Piersanti l’anno scorso.

Il Premio Laurentum per la Poesia 2019 è andato ad Alba Donati, rinomata poetessa e letterata, già vincitrice, tra l’altro, anche della venticinquesima edizione del Premio Metauro, presieduto da Umberto Piersanti, vincitore appunto del Premio Laurentum Dante Alighieri 2018: un passaggio di testimone fra grandi cantori dell’arte poetica.

Il Presidente della Giuria del Premio Laurentum, Dott. Gianni Letta, ha poi consegnato il Premio Laurentum Giornalismo culturale – Edizione 2019 a Simona Agnes, Presidente della Fondazione Biagio Agnes ed infaticabile promotrice ed organizzatrice del “Premio Biagio Agnes”, evento che vuole valorizzare e premiare la professione giornalistica in ogni suo aspetto e di cui lo stesso Letta è Presidente. “Con questo riconoscimento” – ha commentato Roberto Sergio –“si è voluto premiare un impegno ai valori del giornalismo, della comunicazione e dell’informazione, perseguito da Simona sia con affetto filiale nei confronti del grande padre, Biagio Agnes, sia con rigore e passione civile, riservando ampio spazio anche alla valorizzazione delle imprese italiane attraverso l’approfondimento di tematiche relative ai processi di sviluppo e crescita economica, sociale e culturale del Paese”.

La Giuria del Premio Laurentum per la Poesia, ha infine tributato il Premio Laurentum Radio Tv Web– Edizione 2019 ad Andrea Delogu, conduttrice radio-televisiva, cantante e scrittrice, in particolare per “la capacità di comunicare attraverso la contaminazione ed integrazione di Media diversi, che spaziano dai Mezzi di comunicazione classici, alla Rete, fino ai Social Media, in un dialogo incessante e vivace con molteplici target di pubblico che predilige i segmenti giovanili e fa registrare un elevato indice di affinità con gli stessi”. La Delogu si è conquistata stima ed affetto del pubblico “per il coraggio dimostrato nel raccontare vicende personali difficili con l’obiettivo generoso di essere di aiuto agli altri”.

Il premio è stato ritirato dall’amica, collega e partner di trasmissioni e programmi, Ema Stokholma, perché Andrea non ha potuto presenziare alla cerimonia, in quanto impegnata nelle riprese di un film in America. La Delogu ha inviato un simpatico video di ringraziamenti, che è stato proiettato durante la cerimonia.

Il Direttore del Premio Roberto Sergio, al termine della cerimonia ha commentato: ”Questa serata e questo percorso lo lego a due parole coraggio e amicizia. Coraggio perché tanti anni fa, esattamente nel 1992,  abbiamo avuto il coraggio di immaginare che si potesse dare un senso alla nostra vita non solo di studenti, ma anche di cittadini con un premio di poesia, e soprattutto il coraggio di presentarci a Gianni Letta, direttore de Il Tempo, il più importante giornale del Centro Italia di quegli anni, e di chiedergli di sostenere questo progetto. Amicizia che legava allora un gruppo di giovani studenti, che ancora oggi ci tiene uniti su questo palco.”

Viva soddisfazione è stata espressa Giovanni Tarquini, Presidente del Centro Culturale Laurentum: “La trentatreesima edizione di questo premio letterario è per noi un importante traguardo ma non certo un punto di arrivo. In questo lungo tragitto abbiamo visto cambiare mode, visioni della vita, nascere e crollare nuovi miti, abbiamo vissuto grandi cambiamenti tecnologici e digitali ma ciò che non è mai cambiato è l’amore per la poesia. Tradizione e innovazione trovano, da sempre, una sintesi perfetta attraverso i versi di un poeta. E l’amore del pubblico per questo Premio ci motiva a proseguire in un impegno di diffusione non settoriale della cultura che trae origine dalla convinzione che la poesia non debba essere considerata un’attività di nicchia per pochi eletti, ma che sia al contrario una rappresentazione vitale della cultura del nostro Paese, trasversale per di più dal punto di vista sociale e da quello generazionale”.

Il Premio, sostenuto da SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, ha ottenuto fino ad oggi importanti riconoscimenti istituzionali: le Medaglie del Presidente della Repubblica, le Medaglie del Presidente del Senato e della Camera dei Deputati, oltre che il patrocinio di numerose istituzioni ed enti, tra i quali: la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Senato della Repubblica, la Camera dei Deputati, il Ministero degli Affari Esteri, il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, il Ministero per i Beni e le Attività culturali, la Regione Lazio, la Provincia di Roma, il Comune di Roma Assessorato alle politiche culturali, il IX Municipio (ex XII), Camera di Commercio di Roma, Federlazio, la Conferenza dei rettori delle università italiane, l'Accademia della Crusca, l'Università Tor Vergata – Facoltà di Lettere, la Libera Università Santissima Assunta (Lumsa) – Facoltà di Lettere, l'Associazione Roma Caput Mundi, l'Istituto Luce e Zetema.

 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500