cerca

Stragi come Las Vegas, quale impatto sull'economia mondiale?

Parla il presidente di Intesa Russia Antonio Fallico

Mosca, (askanews) - "Io sono convinto che questi fenomeni alla lunga abbiano un effetto molto negativo. Li dividerei grosso modo in due categorie. Ovviamente non in modo esaustivo, ma è quello che mi colpisce di più. Ci sono quelli che vengono generati dal terrorismo internazionale, e sono i più sanguinosi e destabilizzano il mondo e l'economia; pensiamo all'Afghanistan, oggi alla Siria, e alla Corea del Nord: tutti eventi che scoraggiano gli investimenti diretti e direi gli investimenti di portafoglio": lo ha affermato Antonio Fallico, presidente di Intesa Russia, intervistato a Mosca da askanews. Fallico è presidente di Conoscere Eurasia, l'associazione che organizza il Forum di Verona (la decima edizione si tiene il 19-20 ottobre).

"Non scoraggiano momentaneamente gli scambi commerciali che si fanno ogni giorno, che ovviamente sono contrassegnati dal cinismo dell'attività economica. Si capisce: la gente deve vivere e guadagnare. L'altro tipo di fenomeni, vuoi di origine etnica, vuoi di origine soggettivo-neurologica, mi fa pensare che la nostra società è fortemente disaggregata. Anzi una parte della società è contro l'altra. Si capisce che non tutti beneficiano allo stesso modo di redditi e dell'economia. Se il tessuto sociale e civile è distrutto, chiaramente l'economia prima o poi verrà a pagare il conto. E il conto a mio modo di vedere sarà molto salato".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni