cerca

"Solidarietà piccante, un peperoncino per l'autismo"

Il progetto di "Una breccia nel muro" fino al 24 ottobre

Roma, (askanews) - "Solidarietà piccante, un peperoncino per l'autismo". Questa l'iniziativa organizzata dall'Associazione di volontariato "Una breccia nel muro", a cui si potrà aderire fino al 24 ottobre. Una campagna per sensibilizzare la società civile sul problema dell'autismo e raccogliere donazioni per il trattamento dei bambini autistici". Dieci euro per contribuire alle cure dei bambini soggetti ad autismo. Come segno, in cambio, il donatore riceverà una piantina di peperoncino.

Spiega il presidente di "Una breccia nel muro", Alberto Zuliani, ex presidente Istat:

"Questa un'iniziativa si chiama solidarietà piccante, un peperoncino per l'autismo e la facciamo da sei anni - ha spiegato - ci serve intanto per sensibilizzare la popolazione sulla problematica dell'autismo, molto seria e troppo poco conosciuta, e poi per raccogliere fondi e fare trattamenti in solidarietà per bambini autistici".

I volontari dell'associazione sono presenti nelle piazze di alcune città, in enti, uffici, circoli sportivi e supermercati per promuovere la campagna che sosterrà nello specifico le cure offerte da "Una Breccia nel muro" nei suoi due centri, uno a Roma e uno a Salerno.

"Noi trattiamo bambini in due centri, uno a Roma e uno a Salerno, che hanno un'età compresa tra i due e 12 anni - ha precisato Zuliani - perché per l'autismo, se si diagnostica precocemente e se si interviene immediatamente, le possibilità di successo aumentano fortemente. Cioè si riesce a dare ai bambini, subito e poi in prospettiva, una vita di migliore qualità, sia a loro che alle loro famiglie".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni