cerca

Catalogna, Puigdemont cauto: opposizione democratica a Madrid

Il leader separatista evita di dire se accetta la destituzione

Barcellona (askanews) - "Pazienza, perseveranza e prospettiva il modo migliore di reagire per difendere le conquiste è un'opposizione democratica all'articolo 155".

Sono queste le parole con cui il presidente destituito del governo catalano, Carles Puigdemont, ha risposto al pugno duro di Madrid che, dopo la dichiarazione unilaterale d'indipendenza del governo catalano, ha di fatto commissariato la Generalitad con il premier, Mariano Rajoy che ha preso il controllo diretto della regione e ha indetto nuove elezioni per il 21 dicembre 2017.

Puigdemont non ha convocato elezioni per scegliere l'Assemblea costituente, come si ipotizzava prima del suo intervento e ha parlato con molta cautela nel messaggio registrato da Girona, dove risiede e trasmesso dalla rete tv pubblica catalana Tv3. "In una società democratica sono i parlamenti che eleggono o destituiscono i presidenti", ha detto Puigdemont.

"Continueremo a lavorare per costruire un Paese libero - ha concluso Puigdemont - per garantire una società che subisce enormi ingiustizie, disugualiglianze; per una maggiore uguaglianza e fraternità tra i popoli del mondo. A cominciare dal popolo spagnolo con il quale vorremmo essere legati nel rispetto e nel riconoscimento reciproci".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni