cerca

Donna uccisa in casa ad Agropoli, è mistero; era imbavagliata

La donna cinese uccisa in un appartamento nel napoletano

Agropoli (Napoli), (askanews) - Una donna è stata uccisa ad Agropoli all'interno di un appartamento; il corpo è stato trovato nella serata del tre gennaio, ma la morte era avvenuta alcuni giorni prima. La donna, Li Suqing, aveva 49 anni ed era di nazionalità cinese; è stata trovata imbavagliata e con le mani legate da scotch da imballaggio. Avrebbe affittato l'appartamento solo dal periodo natalizio. Fra gli abitanti del quartiere grande stupore; nessuno a quanto pare la conosceva.

"E' una cosa strana per una una cittadina piccola come Agropoli, la comunità cinese è piccola e ben conosciuta ma asiatici qui in zona non ne ho visti mai" dice un residente.

"Ma veramente è un fatto grave, allora può succedere pure a noi, siamo in pericolo. Mi dispiace per la signora" dice una donna.

"A parte che mi dispiace perché è una donna e io sono una donna e mi dispiace. E poi perché è un essere umano. Nel 2018 non dovrebbero proprio esistere queste cose e invece succedono" dice una giovane residente.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni