cerca

Le banche estere e l'export dell'Italia: obiettivo crescita

A Milano l'International Banking Forum di UBI Banca

Milano (askanews) - Aprirsi al mondo per trovare nuove opportunità di crescita per le aziende italiane. Al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano si tiene l'ottava edizione dell'International Banking Forum organzizzato da UBI Banca, dal significativo titolo "Widening Our World". A Introdurre l'evento il presidente del Consiglio di gestione di UBI, Letizia Moratti.

"E' sicuramente l'occasione per fare il punto sull'export internazionale - ha spiegato ad askanews - ricordando che l'export dell'Italia è stato di 450 miliardi, con una crescita del 7%. E' un punto di forza per il nostro Paese ed è importante creare opportunità perché questo punto di forza continui a essere quello che è".

All'evento prendono parte oltre 200 ospiti, in rappresentanza di circa 80 banche estere legate al gruppo UBI, provenienti da 22 Paesi.

"Questa partnership - ha aggiunto Letizia Moratti - che noi abbiamo con le imprese champions dell'export e con le banche internazionali, che possono vedere delle opportunità attraverso UBI per rafforzare i loro contatti con il territorio e le imprese italiane, è sicuramente vincente".

Le aziende italiane sono dunque chiamate ad affrontare la sfida dell'internazionalizzazione, in un contesto globale che ci è stato presentato dal professor Andrea Boltho, Emeritus Fellow alla Oxford University.

"Se prendiamo l'impresa italiana media, che sia nel campo della moda o del lusso o dei macchinari - ci ha spiegato - direi che le economie che tirano oggigiorno non sono molte: l'America tira, malgrado i problemi che si possono sospettare, tassi d'interesse più alti, in dollaro abbastanza forte, l'America sta andando abbastanza bene. L'altra area che tira, come sempre, è l'Asia. L'Asia Orientale in particolare, ma non solo, perché anche l'India stra crescendo, dovrebbe farlo anche di più, ma il 6-7-8 per cento della crescita indiana è un ottimo risultato".

In questo scenario UBI si vuole porre al fianco delle imprese per accompagnarle verso il comune obiettivo della crescita.

"Credo che la soluzione - ha concluso Letizia Moratti - sia quella di rafforzarsi per poter competere a livello internazionale, perché sicuramente il livello competitivo è più difficile, ma la soluzione sta nel rafforzamento proprio per essere poi in grado di essere più competitivi a livello internazionale".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni