cerca

Giallo in Gran Bretagna

È morta donna avvelenata col gas nervino quattro mesi dopo l'ex spia russa

È morta la donna avvelenata col Novichok, lo stesso agente nervino che aveva contaminato l'ex spia russa Skripal e sua figlia a Salisbury, in Gran Bretagna. Alba Sturgess, 44 anni e 3 figli, si era sentita male nei giorni scorsi insieme al marito Charlie Rowley, tuttora ricoverato, dopo essere entrata in contatto con un oggetto, ancora non identificato contaminato col Novichok. I due vivono ad Amesbury, ad una decina di chilometri dal luogo del primo avvelenamento avvenuto 4 mesi fa e a cui sono sopravvissuti sia l'agente segreto che la figlia.

Il Novichok è un agente nervino sviluppato a scopi militari dall'Unione Sovietica durante la Guerra Fredda, la catena di avvelenamenti ha creato un incidente diplomatico fra i due Stati. La polizia ha aperto un'inchiesta.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni