cerca

Armenia, Mattarella visita il memoriale del genocidio del 1915

Firmate intese per la cooperazione tra l'Italia e l'Armenia

Jerevan, Armenia (askanews) - Seconda giornata della visita di Stato in Armenia di Sergio Mattarella. Il Capo dello Stato ha visitato a Jerevan il Memoriale di Tsitsernakaberd che ricorda i massacri di armeni del 1915. Accompagnato dal presidente armeno, Armen Sarkissian, Mattarella ha deposto una corona di fiori all'esterno del monumento. Poi le delegazioni hanno deposto all'interno dei garofani bianchi e hanno sostato in raccoglimento; il Presidente ha piantato anche un albero.

La targa commemorativa, in due lingue armeno e italiano, recita: "Affinché dalle sofferenze del passato nasca un avvenire di pace e di comprensione tra i popoli e gli Stati".

E proprio in tal senso Mattarella, accompagnato a Jerevan dal ministro degli Esteri, Enzo Moavero Milanesi, ha fimato con il presidente Sarkissian alcune intese bilaterali, tra cui l'apertura di una sezione bilingue (armena e italiana) presso la scuola numero 24 della città e il protocollo sulla cooperazione scientifico-tecnologica tra il Comitato scientifico del Ministero dell'Educazione e della Scienza armeno e il Cnr italiano.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni