cerca

FairBnB: piattaforma che fa crescere la sostenibilità col turismo

Il 50% delle commissioni reinvestito in progetti sul territorio

Catania, 26 mar. (askanews) - Reinvestire sul territorio la metà dei proventi delle commissioni: non si tratta di una iniziativa occasionale, ma della formula alla base di "FairBnB", una piattaforma di prenotazione per l'ospitalità turistica alternativa alle più conosciute multinazionali. L'obiettivo è di fare del turismo una risorsa etica e responsabile per il territorio.

Francesco Cazzaniga, presidente della Fondazione siciliana per la venture philanthropy e responsabile del progetto in Sicilia, ha spiegato il progetto a Catania nel corso della quinta tappa de "I territori della sostenibilità", il tour organizzato in 11 regioni dal Salone della Csr. L'host potrà gestire una sola struttura, per evitare la speculazione nel settore degli affitti, e il 50% della commissione ottenuta per le prenotazioni viene redistribuita su progetti ad alto impatto sociale a scelta del viaggiatore.

Il programma "FairBnB" è partito da poco in Italia a Venezia, Bologna e Genova. A breve partirà a Milano e poi in tutta la Sicilia, a partire proprio da Catania per poi replicare a Palermo e soprattutto sui piccoli centri. Obiettivo nel primo di attività è la redistribuzione di circa un milione di euro in progetti sociali. Il progetto FairBnB sarà sviluppato in Sicilia con il supporto e la collaborazione della SVPF - Sicilian Venture Philantropy Foundation.

( luca.ferraiuolo@askanews.it )

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500