cerca

incredibile

Scoperto il cimitero dei dinosauri: ha 220 milioni di anni

La necropoli nell'ovest dell'Argentina dove sarebbero sepolti circa 10 esemplari

Paleontologi al lavoro su un sito nell'Ovest dell'Argentina dove è stato ritrovato un cimitero di dinosauri vecchio di 220 milioni di anni, un ritrovamento che potrebbe fare chiarezza su un'epoca di cui scienziati sanno poco. Il sito presenta i resti fossili di una decina di dinosauri circa, secondo i ricercatori. "Ci sono almeno 10 esemplari diversi, sono un mucchio di ossa, non ci sono praticamente sedimenti", ha sottolineato il paleontologo argentino dell'Università di San Juan, Ricardo Martinez. "È davvero impressionante", ha aggiunto. "Questa scoperta è doppiamente importante, perché ci sono almeno sette o otto esemplari di dicinodonte, gli antenati dei mammiferi, della grandezza di un bue", ha sottolineato, aggiungendo che ci sarebbero anche resti di arcosauri, rettili che potrebbero essere gli antenati dei grandi coccodrilli "che non conosciamo ancora".

La scoperta è stata fatta a settembre dell'anno scorso nella provincia di San Juan, a circa 1.100 chilometri a ovest di Buenos Aires. Il sito misura uno-due metri di diametro ed è altrettanto profondo, il che ha fatto pensare agli scienziati che si trattasse di un luogo usato per abbeverarsi al tempo della grande siccità e che gli animali siano morti sul posto.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500