cerca

devastazione

"Sono milioni". Orrore nelle campagne: la Sardegna ridotta così

La peggiore invasione delle cavallette negli ultimi 60 anni

Milioni di cavallette hanno invaso le campagne della Sardegna, in particolare in provincia di Nuoro dove hanno devastato oltre duemila ettari di terreno (tra Ottana, Olotana e Orani). In alcune zone si cammina su veri e propri tappeti di cavallette. A lanciare l'allarme è la Coldiretti che ha documentato l'invasione e parla della peggiore degli ultimi 60 anni, sottolineando come le aziende agricole si ritrovino in grandi difficoltà. Le cavallette, infatti, stanno facendo terra bruciata di pascoli e foraggio e infastidiscono le persone invadendo cortili e case coloniche.

Giugno, luglio e agosto sono i mesi favorevoli per la loro diffusione. Ma questa invasione, secondo gli esperti è legata al caldo improvviso dopo un maggio relativamente freddo. Le cavallette si sviluppano nei terreni incolti, poi si spostano anche in quelli coltivati per nutrirsi. E' una vera emergenza alla quale, secondo gli esperti, è tardi per rimediare: bisognerebbe arare sempre i terreni, dicono, scoraggiando così gli insetti a deporre le uova in autunno.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500