cerca

Governo, squadra al completo: 10 viceministri, 32 sottosegretari

Molte conferme per M5s, ma l'editoria passa a Martella del Pd

Roma, 13 set. (askanews) - Sei viceministri M5s, quattro del Pd; 15 sottosegretari pentastellati, 14 dem e due Leu, uno del Maie: è composta così la squadra dei 42 sottosegretari del Governo Conte 2, nominati a Palazzo Chigi dal consiglio dei ministri. Soltanto 15 sono le donne. Giureranno a Palazzo Chigi lunedì 16 settembre alle 10.

Alla Presidenza del Consiglio vanno come sottosegretari Mario Turco, senatore M5s, con delega alla programmazione economica e agli investimenti, e il deputato Pd Andrea Martella con la delega all'editoria. Tuttavia l'ex sottosegretario con questa delega, il pentastellato Vito Crimi, resta nel governo con l'incarico di viceministro all'Interno insieme a Matteo Mauri per il Pd.

Parlando sempre di viceministri, all'Economia arriva Antonio Misiani del Pd e confermata Laura Castelli per i 5Stelle, mentre Stefano Buffagni, sempre per il M5s, va allo Sviluppo economico. Agli Esteri, viceministre Marina Sereni del Pd ed Emanuela Del Re per il Movimento, riconfermata nel ruolo. Al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, invece, il pentastellato Giancarlo Cancelleri, all'Istruzione Anna Ascani, del Pd e alla Salute Pierpaolo Sileri che lascia la presidenza della commissione Igiene e Sanità del Senato.

Tra i vari sottosegretari, al Viminale resta Carlo Sibilia (M5s). Totalmente nuova la squadra dei rapporti con il Parlamento: ad affiancare il ministro Federico D'Incà saranno il senatore M5s Gianluca Castaldi e la senatrice Pd Simona Malpezzi. Altre riconferme: alla Giustizia resta sottosegretario Vittorio Ferraresi (M5s), affiancato da Andrea Giorgis, deputato Pd. E alla Difesa il M5s conferma Angelo Tofalo e all'Economia Alessio Villarosa.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500