cerca

Ercolano: più tutela dell'ambiente e più sicurezza con Engie

Lo dice il sindaco Ciro Buonajuto: la rivoluzione della luce

Napoli, 11 ott. (askanews) - La partnership con Engie, azienda punto di riferimento globale nell'energia a basse emissioni di Co2, è fondamentale per lo sviluppo e la sicurezza di Ercolano: lo dice Ciro Buonajuto, sindaco della cittadina vesuviana, a margine dell'inaugurazione di "Capire il cambiamento climatico", l'Experience exhibition presentata al Museo Archeologico di Napoli (MANN).

"E' fondamentale, credo che per capire il cambiamento climatico ognuno debba fare la propria parte ed i sindaci e la politica hanno un ruolo importante perché per un sindaco investire nella tutela dell'ambiente non significa far vivere i propri cittadini in una foresta ma significa investire in tecnologia, in infrastrutture e con partner come Angie è molto più semplice" ha detto Buonajuto.

"E' un progetto molto ambizioso anche dal punto di vista sociale perché Ercolano è una realtà molto complicata che ha 1 milione e mezzo di turisti ogni anno ma una disoccupazione giovanile che oscilla tra il 60 e 70&. E' una realtà che è stata negli anni passati devastata dalla camorra. Perché racconto il contesto sociale per il quale abbiamo scelto di affrontare questa sfida, perché Engie ha affrontato la sfida insieme a noi. Uno dei primi atti che ho firmato da sindaco è stata una manifestazione d'interesse per cercare un partner privato ed ho avuto la fortuna di incontrare Engie che non è soltanto un'azienda ma anche della professionalità dei suoi dirigenti, del direttore Di Battista, dei tecnici che operano sul territorio. Nel giro di poco più di un anno abbiamo cambiato 900 impianti, 4800 punti luci, 6 km di rete, 64 impianti elettrici. E' una sfida straordinaria perché siamo passati da una pubblica illuminazione che risaliva dagli anni '50, agli anni '60, ad una pubblica illuminazione cosiddetta intelligente fatta di wifi, di telecamere, fatta di totem. Adesso la mia città non è soltanto meglio illuminata, ma anche più sicura. Io credo che la sfida sull'ambiente che affrontata nel Mezzogiorno sia più complicata perché il Mezzogiorno ha molto disagio. Quando si ha a che fare con partner come Engie è tutto più semplice e debbo dire che sono un sindaco fortunato perché fino adesso gli investimenti stanno portando a risultati straordinari" conclude il sindaco.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500