cerca

Plastica, ad Ecomondo i vincitori della Call for Ideas di Corepla

Il presidente Ciotti: parola d'ordine innovazione

Roma, 8 nov. (askanews) - Premiate ad Ecomondo 2019 le tre idee vincenti della seconda edizione della Call for ideas di Corepla, "alla ricerca della plastica perduta". Corepla ha voluto rinnovare così la "chiamata per buone idee e progetti innovativi" volti a massimizzare le possibilità, il futuro possibile, del riciclo degli imballaggi in plastica. Una chiamata rivolta a Ricercatrici e Ricercatori dell'Università, ai Centri di Ricerca, alle Start up, alle Aziende, alle PMI e ai Privati. Ai tre vincitori, Corepla ha consegnato un assegno di 10.000 euro ciascuno per facilitare la messa in campo dei progetti stessi con l'ulteriore impegno a segnalarli ad Aziende interessate. Antonello Ciotti, presidente Corepla:

"Innovazione e raccolta differenziata sono i cavalli di battaglia di Corepla. E' il secondo anno della nostra Call for Ideas, una chiamata al mondo universitario, alle start up, alle istituzioni affinchè ci diano nuove idee sia per migliorare la raccolta differenziata sia per generare nuovi prodotti. Ad Ecomondo premiamo le tre idee vincenti, selezionate dopo una attenta analisi nel corso degli ultimi 12 mesi. E sono idee che mirano a produrre nuovi prodotti da prodotti che attualmente non hanno valore e che provengono dalla raccolta differenziata".

A fare da testimonial il comico Leonardo Manera, particolarmente e positivamente colpito dallo spirito dell'iniziativa e dalla crescita dell'attenzione verso l'economia circolare.

"Secondo me se tutti visitassero Ecomondo sarebbe anche maggiormente predisposti a fare la raccolta differenziata vera, perchè se vedi quello che puoi ottenere ti viene veramente voglia di comportarti in modo corretto".

I tre progetti selezionati sono tutti vincitori, "ex aequo". Cominciamo con Anaktite, per un materiale composito costituito esclusivamente da polvere di vetro e di PET riciclato. Segnale importante, il progetto, privato, è tutto made in Sud. Maria Fantini:

"Abbiamo tenuto a fondare la nostra azienda e lasciarla al Sud. Noi siamo tutti originari e residenti in Molise, la regione che notoriamente non esiste ma invece esiste eccome".

Poi TIGRE - Time-Gated REcycling of plastics, alla ricerca di una purezza elevata degli imballaggi in plastica provenienti dalle raccolte differenziate e destinati al riciclo. Ad innovare, grazie all'impulso della Call di Corepla, in questo caso è il mondo accademico con l'Università di Bologna. La professoressa Paola Ceroni:

"Sono partita dalla sola ricerca di base e poter trovare una applicazione a quello che facciamo in laboratorio è molto importante sia dal punto di vista personale sia per sviluppare una tecnologia innovativa".

Infine EcoAllene, progetto che vede la creazione di un nuovo materiale in granulo, realizzato riciclando il film plastico e il film d'alluminio presenti negli imballaggi poliaccoppiati con l'Amministratore delegato di Ecoplasteam Stefano Richaud:

"Per noi la collaborazione con Corepla è importantissima perchè oggi ci siamo concentrati sul cartone per bevande domani però potremmo trovare una soluzione per tutti gli altri poliaccoppiati. Potendo creare una filiera per poter permettere al nostro processo di essere attuato".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500