cerca

Musica per i videogames, nasce il primo dipartimento in Italia

Per il lancio l'Aiv ha scelto i Jesus was Homeless

Roma, 25 nov. (askanews) - Musica per videogames, nasce a Roma, il primo in Italia, un dipartimento ideato da Aiv, l'Accademia Italiana Videogiochi. La novità è stata lanciata al Load di Roma, in occasione del "Jesus was Homeless Intimate Live Experience," uno show case che segna il ritorno della band di Tiziano Rizzuti lanciata in Giappone nel 2008.

Una grande sfida per l'Accademia. Luca De Dominicis presidente e fondatore di Aiv: "L'accademia italiana dei videogiochi forma per fare videogames in tutte le piattaforme. Sono tre corsi triennali: programmazione, grafica e game design; l'accademia ha sempre avuto una grandissima passione per la musica, così forte che - in tempi non sospetti - ha cominciato a sostenere band rock italiane come i Jesus Was Homeless".

"Aiv aprirà una parte gigantesca per la musica, per fare colonne sonore, sonorizzazione, e perché senza musica la vita non può esistere, così come i videogiochi, che sono passioni. Aiv quindi completa il suo percorso con il quarto corso con musica per videogiochi".

"Noi pensiamo al videogame come l'ottava arte, una piazza centrale in cui tutte le arti classiche confluiscono. Tantissimi videogames hanno intere orchestre sinfoniche che producono loro soundtrack. E non possiamo esimerci".

Da qui parte un'altra grande sfida: "Avremo una partnership internazionale importantissima a livello musicale. Una delle più forti scuole al mondo atterra a Roma con Aiv per fare un corso internazionale".

Direttore di questo nuovo dipartimento è Andrea Federici: "L'obiettivo di questa avventura è sdoganare il concetto di compositore in Italia, perché in Italia abbiamo questa concezione di compositore con carta e penna, poi va in studio di registrazione e fa suonare la sua musica ad altri. Qui vogliamo fare qualcosa di diverso, vogliamo dare voce a tutti i tipi di musicisti, elettronici, chitarristi, strumentisti. Il compositore ha qualcosa di diverso, deve riuscire con la produzione musicale, attraverso il computer, a dare voce a una immagine, a un videogioco, che sia interattivo o meno. È qualcosa di innovativo, che è molto molto comune all'estero ma in Italia si vede ancora poco".

Il lancio è avvenuto durante lo show-case della band Jesus was Homeless, di Tiziano Rizzuti, che è pronto a tornare sul panorama musicale con tre nuovi inediti: "Rilanciamo un ritorno sulle scene, siamo stati fermi per un po' di tempo. Con la collaborazione con Aiv siamo arrivati a una nuova uscita, del brano "Dead". Il brano parla di una rinascita artistica, un rilancio sulle scene, è autobiografico ma anche discografico".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500