cerca

Sì riforma penale con lodo Conte bis, scontro frontale con Renzi

Il CdM su processo penale senza ministre renziane

Milano, 14 feb. (askanews) - Si infiamma lo scontro fra Matteo Renzi e il governo, dopo lo strappo delle ministre di Italia Viva che non si sono presentate al Consiglio dei ministri in cui il governo ha varato la riforma del processo penale, annunciata poi dal ministro della Giustizia Bonafede e dal presidente del Consiglio Conte.

"Abbiamo posto le basi perché il processo penale duri meno sia rapido e lo abbiamo fatto con un poderoso sforzo", ha detto Conte.

"Mi dispiace che le ministre di Italia Viva non abbiamo partecipato a questo consiglio dei ministri" ha poi aggiunto Conte, dando un ultimatum a Renzi.

"É chiaro che Italia Viva deve chiarire non solo a me ma anche al Paese cosa intendono fare, nella consapevolezza, se vogliono far correre questo Paese, che devono essere disponibili a correre, a non fare sgambetti e non mettersi di traverso, ostacolare o rallentare azione di governo altrimenti la sfida non la possiamo vincere".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500